Vedi tutte le News

Intervista a Master Geppy Amato - 1° Parte - martedì 10 giugno 2008 ore 01:02


 


In eclusiva per Arti Marziali Salerno la prima parte dell' intervista gentilmente concessa da Master Geppy Amato.

Maestro di wing chun ,che pratica tale arte da 21 anni ed insegna da 16,che ha fondato con il suo socio Maestro Massimo Sidari la Wing Chun Team Italia , associazione sportiva nata con l'intento di diffondere tale arte anche per coloro che non se lo possono permettere.


La prima parte dell'intervista: 


Master, quale disciplina pratica?
Wing Chun

C'è un età consigliata per cominciare a praticare la sua arte?
Dagli 11-12 anni in su.

Lei di sicuro avrà tante esperienze in diverse discipline, come mai ha scelto proprio il wing chun?
Perchè adatto alle mie caratteristiche fisiche,e poi perchè era praticato da Bruce Lee

Il sistema che lei studia e propone, è un evoluzione di un metodo antico?
Non parlerei di evoluzione, ma di personale interpretazione

Nei discorsi contemporai spesso si usa la frase "finire il sistema", per lei cosa vuol dire?
Avere la conoscenza didattica di tutti i programmi di studente SG e di tecnico TG .Ovviamente la sola conoscenza non basta se non accaompagnata dall'interiorizzazione  della stessa.

Secondo il suo sistema, quanto tempo ci vuole per diventare un discreto praticante?
Non parlerei di un mio sistema, ma di unamia metodica di insegnamento ..Come tempi, beh non si può dire, in quanto tutto dipende dalla predispozione del praticante ,dal suo impegno e dalla sua volontà ad allenarsi ,quindi dico  che varia da persona a persona .Spero di essermi spiegato.

e quanto tempo occorre per essere sicuri di saper affrontare i pericoli della strada?
Anche qui non si può quantificare un periodo di tempo ,ma è tutto legato al praticante stesso.

Secondo lei cos'è un combattimento da strada?
Non parlerei di combattimento da strada ,ma di aggressioni da strada, che è ben diverso dal dire combattimento, in quanto un combattimento presume delle regole  etc etc ,mentre in un aggressione da stada  tutto diventa lecito: non ci sono regole ne un arbitro che può fermare il tutto.

Quali sono a livello mondiale, secondo lei, le fonti più autorevoli di wing chun?
Personalmente considero  Leung Ting  il piu autorevole;  sono onorato di far parte del suo lineage

E in Italia?
Ce ne sono, ma non mi va di fare nomi.

Qual'è stata la sua esperienza più significativa?
Tutte: da quanto ho iniziato come praticante fino ad adesso .

Il wing chun, spesso definito come "Sistema" marziale, in cosa differisce da un "Arte" marziale?
Dissento da quest'affermazione; il wing chun è un arte marziale.

In che termini si misura l'efficacia di una disciplina?
Dalla posibilità di poterla usare tutti, sia donne che uomini senza distinzioni di sesso nè di peso .

Meglio le arti antiche o quelle evolute?
Il tradizionale serve come spunto per poi dare la propria interpretazione

Master, ache età ha cominciato a praticare?
A 14; ho iniziato con il jido ,poi l'anno dopo sono passato al Kung Fu Tang Lang e poi l'anno ancora dopo sono passato al wing chun e non l'ho lasciato piu .

Perchè ha cominciato?
Per impararmi a difendere

Ha mai fatto a botte in strada?
Si

Ha mai rinunciato ad affrontare combattendo una situazione?
Si

Meglio affrontare o evitare un combattimento?
Sempre meglio evitare

A cosa attribuisce la sua notorietà?
Notorietà?Bisognerebbe chiederlo agli altri che hanno fatto sì che io diventassi"Popolare".Se si pensa che tanti cercano il successo nei più svariati modi in questo universo ;a me me l'hanno servito su un piatto D'argento senza che facessi nulla per ottenerlo .Comunque scherzi a parte rigrazio tutti coloro che mi hanno dato la possibilità di farmi conoscere sia nel bene che nel male.

Intervista a cura di Massimiliano Guerrasio

Stampa Pagina